Intervista all'Agenzia DIRE sui risultati della CALL

Intervista all'Agenzia DIRE sui risultati della CALL

ROMA – Una “risposta straordinaria” con oltre “4000 giovani da tutta Italia” che hanno deciso di partecipare al progetto ‘Generazione Italia’, lanciato dalla fondazione Cultura Democratica con l’obiettivo di formare la futura classe dirigente e contribuire al percorso di riforme del Paese. A presentare all’Agenzia Dire i risultati della prima fase del progetto è Federico Castorina, presidente della fondazione Cultura Democratica, che sottolinea il carattere “innovativo di questo progetto che punta a generare classe dirigente, elaborare proposte di innovazione per il paese e aprire un percorso per premiare merito e competenze, che oggi non sono adeguatamente valorizzate per il percorso di riforme di cui il nostro paese ha bisogno”.

E sono proprio “merito e competenze” della classe dirigente del futuro il focus del progetto, che si appresta ad entrare in una nuova fase: “Da questi 4000 candidati- prosegue Castorina- selezioneremo i migliori 2000, cercando di valorizzare tutti i tipi di profili”. I candidati al progetto rispondono infatti a background differenti, da quelli “tecnico-giuridici”, che verranno impiegati “ognuno nelle varie aree di politiche pubbliche che hanno scelto”, a quelli “politico-amministrativi, con giovani amministratori locali, giovani sindaci e assessori o ragazzi che intendono impegnarsi nei prossimi appuntamenti politici” fino a “profili tecnico-comunicativi, che hanno una vocazione a forme nuove di comunicazione dei contenuti che verranno elaborati”.

L’obiettivo del progetto ‘Generazione Italia’, promosso dalla fondazione Cultura Democratica, è quindi quello di mettere a disposizione del paese giovani preparati, in grado di proporre idee e progetti che si possano effettivamente realizzare. Ma i ragazzi che parteciperanno al progetto saranno a disposizione delle prossime sfide elettorali? “Tra i nostri obiettivi- risponde all’Agenzia Dire Federico Castorina- c’è quello di generare nuova classe dirigente, quindi penso che queste risorse, queste idee e queste energie vadano valorizzate. Sarà nostro impegno dialogare con quelle forze riformiste che condividono i valori promossi da questi giovani, affinchè possano esserci anche da parte loro impegni concreti per rinnovare la classe dirigente, basando però su merito e competenze la sua selezione”.

Castorina ribadisce poi che “l’attività della fondazione è incentrata su proposte di innovazione concrete”, che hanno già visto molti giovani, “soprattutto dal mondo della ricerca, delle professioni e dell’impresa, elaborare 10 disegni di legge attualmente in discussione in parlamento”. ‘Generazione Italia’ rappresenta quindi “una palestra per capire che il cambiamento si realizza attraverso l’attività istituzionale e parlamentare ma anche- conclude Castorina- un percorso per generare un insieme di idee e persone che possano costituire una risorsa reale per il paese”.

Share:

Tags: